A Brunate col GULLPCopter

Ieri, dato il meteo particolarmente favorevole, il GULLPCopter si è levato in volo in quel di Brunate.

Brunate, per chi non lo sapesse, è un bel paesino appena sopra como, raggiungibile con una funicolare, oppure con una tortuosa stradina di montagna. Per chi non ha particolare dimenstichezza con la guida su strade di montagna o ha particolari problemi di mal d'auto consiglio vivamente la funicolare!

Il paese è piccolino, ma ben cinque cose sono di particolare interesse: la funicolare stessa, una fontana del campari di epoca fascista, il faro voltiano simbolo dell'illuminismo e della ragion critica, l'inizio della traversata dei monti Lariani che porta fino a Bellagio e puntinipuntinipuntini il vecchio bombarolo che “son ottant’ann che sun chi”, che ci ha grabbato alla fine della gita raccontandoci delle sue avventure da giovane, i tedeschi che avevano li a Bellagio una villa, la sua breve esperienza da militare interrotta grazie alle conoscenze con un generale dell’esercito, i contrabbandieri che gli regalarono una stecca di sigarette per non aver disturbato i loro passaggi.

BTW, il GULLPCopter ha attirato ovviamente l’attenzione dei bambini in gita con i genitori, ma in molti si sono messi a riprendere con cellulari e fotocamere la zanzarina meccanica! 🙂

Il cielo era terso, il tramonto è stato stupendo. Peccato non aver avuto la GOPro a portata di mano!

Vi posto una foto abbastanza spettacolare del GULLPCopter sopra il lago di Como, ma qui potete trovare altre foto della giornata.

GULLPCopter sopra il lago di Como

Sette buone ragioni per non guardare infinity

Infinity tv è un servizio che permette di guardare a pagamento film e fiction in streaming.

Loro vi dicono sette buone ragioni per guardare infinity, io ve ne do altrettante per non farlo!

1. Silverlight

Silverlight è una tecnologia proprietaria Microsoft per lo streming di video su internet. Il primo problema è che questa tecnologia non viene supportata su Linux (e questo ci può stare, siamo una manciata di utenti sfigati, ci meritiamo tutto il razzismo di ‘sto mondo, fa parte del gioco), ma – quel che è peggio – non è nemmeno più sviluppato da Microsoft da ben due anni.

Non male per un servizio “innovativo”!

EDIT rispondono ad un mio tweet: @AleLorenzi resta il player più usato ed è il motivo per cui è stato scelto, ma il team Infinity è al lavoro per migliore #StayTuned

Ma progettarlo prima di lanciare il servizio?

2. HTTPS

Mi date un servizio a pagamento in cui devo mettere nome utente e password, ma la connessione tra il browser e il server è in chiaro. Questo vuol dire che se malauguratamente utilizzo il vostro servizio in una wifi pubblica ho altissime probabilità che le mie credenziali di accesso vengano intercettate a altri che guarderanno i film a scrocco.

Andando all’indirizzo (https://infinitytv.it/) mi si presenta pagina bianca.

Attivate l’https!

3. il PIN di default

Una volta che i cattivoni di cui sopra si saranno stufati di guardare i film gratis, inizieranno a noleggare i film pagandoli con la mia carta di credito. Il PIN di default per accedere ai contenuti a pagamento è 0000, un utente sprovveduto potrebbe trovar comodo tenere quella.

Createla random!

4. I film più appetitosi sono a pagamento.

9,99EUR/mo è un prezzo appetitoso, poi vai a guardare quei 4/5 titoli che più ti interessano e BANG! scopri che si devono “noleggiare” e pagare a parte.

E non si pagano nemmeno poco.

5. API

Bzz Bzz Bzz, no, non quelli API, ma quelle che ti permettono di accedere ai contenuti con programmi scritti da terzi. Pensavo di aggirare il problema di silverlight scrivendomi un programmino in python che facesse partire il video su VLC, oppure che ci fosse qualche cosa per xbmc.

Siate più aperti!

6. Codice promo

Ho deciso di iscrivermi a infinity per la pubblicità sul retro del biglietto del cinema. C’era anche un “codice promo”

Beh, ho seguito le istruzioni sul sito, ma non mi si è mai attivato il popup. Registrazione fatta, codice inutilizzabile.

7. Sotto sotto c’è la famiglia Berlusca!

E quando pensavi che potesse esserci qualche cosa di nuovo nel panorama italiano noti nel footer “RTI spa, Gruppo Mediaset”.

Surprise muthafuckai!!!

Che sia tutto un raffazzonamento?

Non so da quanto tempo ci sia questo servizio, ma diversi indizi mi suggeriscono che sia stato lanciato agli inizi di dicembre 2013, guardacaso proprio proprio all’inizio delle vacanze di Natale.

Ho idea che abbiano lanciato un servizio raffazzonato con quello che era disponibile al momento, con pezzi presi dal sito Mediaset (di cui condivide Silverlight) e senza aver fatto il minimo test di sicurezza (HTTPS e PIN).

Sicuramente l’idea era quella di “fottere” Sky Go durante le vacanze natalizie.

Giudico il servizio in fase “Beta non dichiarata”, molte cose vanno aggiunte e sistemate, ma prima di tutto spero vivamente che entro poche ore attivino la modalità sicura del sito e facciano un redirect da http a https.

Riproverò tra qualche mese…

DO NOT TRACK aggiunge la mascheratura delle email

DO NOT TRACK è un fantastico plugin che ci permette di bloccare il tracciamento da parte di terzi sui siti che visitiamo.

Ogni pagina che visitiamo in cui vengono inseriti uno di quei bottoni per fare il retweet, like, o +1, invia informazioni a twitter, facebook google, aiutandoli a migliorare il nostro profilo, anche se non facciamo like, retweet etc etc.

Bloccare questi siti vuol dire guadagnarne in privacy e prestazioni in rete.

Recentemente dnt ha aggiunto la funzione “Mask my Email”. Ogni volta che un input box ci richiede la mail compare automaticamente un menu a tendina che ci chiede se vogliamo usare la nostra email o generarne una casuale che reindirizzi alla nostra vera email.

Sicuramente un ottimo metodo per evitare inutile spam! 🙂

A.

GoClever Aries 7o

Ho da poco acquistato il tablet/telefono Aries 7o della GoClever. Devo dire che è veramente un ottimo oggetto. Appena acceso risalta un ottimo schermo luminoso e fluido, 7” 1280×800 IPS.

Inoltre è il primo smartphone quadcore che io abbia mai usato. Sempre convinto che sia sovrabbondante, però devo dire che è veloce.

UsbOTG

Utilissima la possibilità di usare il cavo OTG in accoppiata con tastiera e mouse si trasforma praticamente in un portatile. Adesso Vi IMproved Touch ha un senso 😀

GPS

Chiamate vocali e 3G

Quello che mi ha convinto ad acquistare questo tablet &eagrave; la possibilità di utilizzarlo come cellulare, inserendo la SIM siamo subito connessi a internet.

Rooting del dispositivo

Per rootare il dispositivo basta installare Framaroot 1.6.1, eseguirlo e riavviare il sistema.

Fatto!

Gli Sdraiati

Gli sdraiati sono i 19enni di oggi che vivono trascinandosi con le Sneakers e le braghe mezzo abbassate dal divano alla cucina, seminando disordine ovunque.

Il mondo degli sdraiati viene visto dagli occhi di Michele Serra, giornalista, ma sopratutto padre divorziato, che si trova a combattere con un'entità che non è più infante e non ancora adulto.

Il confronto avviene non solo tra lui e il figlio, ma tra il figlio e tutte le generazioni passate, identificando in questa generazione, una generazione che non ha mai visto la guerra, uno spartiacque secolare tra tutte le generazioni passate e future.

Ma il figlio, nella sua strafottenza, è in grado di affascinare il padre, riporto un capitolo molto interessante:

Ti ho chiesto: “Come mai sei abbronzato?”.

Mi hai detto: “Sono stato sul tetto della scuola a prendere il sole”.

Stavo per dirti che è vietato. Che è pericoloso.

Per fortuna non te l’ho detto. Mi ha trattenuto il dubbio di opporre a un tuo atto insolito un giudizio troppo solito. Più ancora, mi ha trattenuto la sorpresa. Sono rimasto in silenzio. Ti sei alzato da tavola e te ne sei andato.

Ti ho raggiunto nella tua stanza. Ti ho chiesto: “Ma eri da solo o con altri tuoi amici?”.

Mi hai detto: “Da solo. Quando non ho voglia di stare in classe e il tempo è bello, spesso vado sul tetto a fumarmi una paglia e a guardare le nuvole”.

Da solo a prendere il sole sul tetto della scuola. Mi piace. Anche se fosse una balla – una delle tante che mi racconti – mi piace. Non che conti molto, per te, il fatto che mi piaccia o non mi piaccia. Peggio: se mi piace, rischia di smettere di piacerti. Così mi guardo bene dal comunicare approvazione per questo tuo stravagante interludio. Però lo trattengo nei pensieri, ne conservo l’immagine. Non solo perché è un raro reperto della tua vita misteriosa. Ma perché è un indizio interiore. Racconta una vocazione alla solitudine e al silenzio.

Il libro vale veramente la pena di essere letto, da parte mia mi sono ritrovato in parte nella figura del figlio (dopo tutto l'autore è l'incrocio di molti figli, il peggio di ognuno), ma credo che anche un padre si possa riconoscere nella figura di Michele.

Voto: 4/5

Buona lettura!

Sistemi bibliotecari poco digitalizzati

Non molti sanno che il sistema bibliotecario di varese permette di prendere in prestito non solo libri cartacei ma anche di molti ebook tramite il servizio Medialibrary.

Per accedere andate sul sito webopac e fate il login utilizzando come username il vostro codice fiscale e come password… il vostro codice fiscale (ARGH!).

Al primo login fortunatamente vi fa cambiare la password.

Fatto questo spostatevi sul sto di MediaLibrary, fate il login e incrociate li diti.

Se vi eravate iscritti alla biblioteca a Busto Arsizio o in un altro comune che non ha aderito al progetto siete fregati. Domani proverò a rifare l'iscrizione a Lonate Pozzolo che invece aderisce al progetto.

È ora di far sentire la nostra voce agli assessori di Busto Arsizio e dintorni che il digitale non è uno spreco ma un'importante risosrsa per la cittadinanza! Quanti cittadini bustocchi leggerebbero di più se potessero accedere gratuitamente a questa montagna di titoli?

Anche voi la pensate come me? 🙂

La qualità dell’aria in Lombardia

Sul sito arpalombardia è possibile monitorare la qualità dell’aria su una mappa.

Selezionando l’agente inquinante vengono mostrate le aree dove l’agente ha superato un livello di guardia e i pallini indicano le centrali.

Il sito permette anche di richiedere uno storico dell’andamento, che viene inviato via mail, in formato PDF, dopo qualche ora.

Sembra invece mancare l’informazione in formato xml.

In realtà ci sono, ma ben nascosti. Ecco la lista:

Io ho utilizzato questi XML per creare uno script che avverte via tweet della presenza di inquinanti oltre la soglia nella mia città (Busto Arsizio).

Installing a GoDaddy certificate on Zimbra

Uno script per aggiornare velocemente il certificato SSL di Zimbra.

NEWCERT=$1

if [[ ! -f $NEWCERT ]]
then
	echo "usage: $0 <new_cert>"
	exit 1
fi

mkdir /root/certs
cd /root/certs


wget "https://certs.godaddy.com/anonymous/repository.pki?streamfilename=gd_bundle.crt&actionMethod=anonymous%2Frepository.xhtml%3Arepository.streamFile%28%27%27%29&cid=13945" -O /root/certs/commercial_ca.crt

## verify cert
/opt/zimbra/bin/zmcertmgr verifycrt comm /opt/zimbra/ssl/zimbra/commercial/commercial.key $NEWCERT ./commercial_ca.crt

## deploy the cert
/opt/zimbra/bin/zmcertmgr deploycrt comm NEWCERT ./commercial_ca.crt

service zimbra restart