Poste italiane e POS

Settimana scorsa mi é arrivato un pacco con le foto della laurea di mio fratello, una parte era stata anticipata al fotografo, un’altra parte, ben piú consistente, avrei dovuto pagarla al postino.

Io sono un fan del nocash, giro sempre con pochissimo contante e, salvo che per piccoli acquisti, pago tutto con bancomat. Potete immaginare quindi che la mia sorpresa quando ho scoperto che il postino non era dotato di POS.

Se fosse un qualsiasi altro negozio avrei potuto prendere il pacco e pagare con comodo via bonifico o altro metodo di pagamento concordato. Grazie decreto del 27 gennaio 2014, art. 2.

“il POS è obbligatorio per tutti i pagamenti superiori ai 30 euro”

Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana (Decreto del 27 Gennaio
2014, art. 2)

Okkey, recupero il cartoncino per ritirare il pacco all’ufficio postale, ringrazio il postino ( evidentemente non ha colpe), rientro in casa, sfoglio il calendario per scegliere un paio di santi nuovi da tirar giú e non ci penso piú.

Oggi sono andato a farmi succhiare un po’ di sangue per le mie consuete analisi bisettimanali e decido di andare a prendere ‘ste foto accompagnato dal fratello interessato.

Prendiamo il biglietto, tempi d’attesa del giudizio universale, andiamo a farci un caffé freddo al bar e li scopriamo che i pacchi non si ritirano piú agli sportelli dove abbiamo preso il numero ma in una porticina a fianco. Dove sta il calendario? Altro biglietto, altra folla di gente dentro, esco e mi ritrovo un’altra folla (questa volta sfumacchinte) piantata davanti all’ingresso.

Cof cof cof.

Arriva il nostro turno: cartoncino per il ritiro, patente e bancomat. No, non abbiamo il pos, negli uffici di lá ci sono, qui no.

Qui mi vogliono pigliare per il culo, poste italiane, che tra le altre cose é anche una banca, non dota tutti gli sportelli di POS? Fortunatamente oggi stavo andando in giro con piú contante del solito e sono riuscito a tirar fuori i soldi rimanendo con in tasca ben 10¢.

Ancora una volta, se fosse stato un negozio normale, non avrei potuto semplicemente ritirare il prodotto e pagare in un secondo momento?

Ho chiesto come potessi far reclamo e la signora allo sportello si é messa sulla difensiva dicendo che non era colpa sua, che le cose stanno cosí e basta. Come se volessi fare reclamo contro di lei. Ti fa cacchina il cervello? Comunque ho risolto con un reclamo online.

Vista l’arretratezza tecnologica in cui versa PI, quando sentiró il rumore di zoccoli di un cavallo penseró che sará un postino in giro a consegnar posta come inizio ‘900.

Rimane una sola cosa da dire:

BERGONIAAAAA!1!!!11!!!!111!!11 Poste KA$$$TA!!!!1!!1!!1!