Tablet per votare – e di sicurezza informatica non si é ancora capito un cazzo

“Stimiamo che l’operazione duri in media trenta secondi, massimo novanta: sfido chiunque ad hackerare in un tempo così limitato”

Diego Chiaron

1. chi mi impedisce di passarci la giornata?
2. chi mi certifica che tutti i voti che escono dai tablet arrivano al/ai server/s? (foglio imbucato)
3. chi mi certifica che il conteggio dei voti sia reale? (scrutinio)

Gobmbloddoh!

webete – il neologismo che non era

Ieri il buon Enrico Mentana ha dato del “webete” ad uno dei tanti ebeti del web.

webete

In molti hanno iniziato a sorridere a questo neologismo. Peccato che neologismo non é, ha quasi 15 anni, quando l’elite dell’internet indicava come webeti quelli vivevano il mondo di internet unicamente sul web, ignorando completamente irc, newsgroups, protocolli mail e in generale la differenza tra “internet” e “web”.

Dopo tutto, vent’anni dopo, ad oggi molti ignorano che esiste un web oltre ai social.

Approfondimenti:
http://xmau.com/gergo/w.html

Pocket e Kobo

koboUltimamente mi trovo molto comodo ad utilizzare massicciamente Pocket sul Kobo.

Pocket é un servizio che ti permette di salvare su un account online le pagine web (articoli di giornale, blog post, pagine di wikipedia…). Molto comodo é il plugin per firefox che permette di aggiungere al Pocket la pagina aperta sul browser, e anche l’app per android permette di condividere i link direttamente all’account.

Kobo é invece l’ebook reader. Ha preinstallata un’app che permette di collegarsi all’account Pocket e tenere sincronizzate offline le pagine.

Se durante il giorno trovo qualche notizia interessante la salvo sul Pocket, prima di uscire dall’ufficio mi basta premere il pulsante e ho tutta la libreria sincronizzata. Con calma poi leggo in treno.

E intanto il Signore degli Anelli é li che aspetta di essere finito >.<

Apache rewrite outside DocumentRoot

Usually if we want to handle a not found error we have to use a roule like this:

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteRule .* /notfound.php [L]

Today I’ve met an interesting case. The VirtualHost was setup only for provide media and the error handler script was outside the DocumentRoot.

Devs tried this conf, but of course, didn’t work.

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteRule .* ../notfound.php [L]

The correct conf is use an Alias in VirtualHost configuration and keep the original rewrite roule in htaccess.

Alias /notfound.php /var/www/site/htdocs/notfound.php

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteRule .* /notfound.php [L]

Differenze tra du e df

Il comando du é un comando per vedere la dimensione di una cartella sul file system.
Il comando df ci permette di vedere quanto spazio é disponibile su una partizione.

A volte é possibile notare una discrepanza tra i due comandi:

# df -h
/dev/vda1 296G 276G 4.4G 99% /
# du -sh /
251G .

Succede perché se elimino o sposto un file mentre é aperto da un processo non viene piú conteggiato all’interno della directory, ma rientra ancora nello spazio occupato su file syste.

Per sistemare il problema solitamente basta fare un reload dei servizi che qualche volta succede abbiano problemi con il logrotate, ma se il problema persiste potrebbe essere il caso di riavviare la macchina.

strace

Strace, non strage.
Quell’utilissimo attrezzo che serve a capire che caspio sta facendo un processo che non ti fila di mazza, da usare prima del kill -9.

Qualche mese fa ho scoperto che si puó comodamente consultare con htop.

Selezioni il processo su cui ti serve indagare, consiglio di schisciare t per mettere i processi ad “albero” per pigliare il processo figlio che sta lavorando, e poi scisci s. Il tasto F4 fa scorrere in automatico lo strace e F5 lo mette in pausa.

E il disagio che ti viene quando capisci al volo cosa sta facendo il processo dando un’occhio al terminale che scorre. Li capisci che é piú facile capire le macchine che laggente.