webete – il neologismo che non era

Ieri il buon Enrico Mentana ha dato del “webete” ad uno dei tanti ebeti del web.

webete

In molti hanno iniziato a sorridere a questo neologismo. Peccato che neologismo non é, ha quasi 15 anni, quando l’elite dell’internet indicava come webeti quelli vivevano il mondo di internet unicamente sul web, ignorando completamente irc, newsgroups, protocolli mail e in generale la differenza tra “internet” e “web”.

Dopo tutto, vent’anni dopo, ad oggi molti ignorano che esiste un web oltre ai social.

Approfondimenti:
http://xmau.com/gergo/w.html

Nell’internet girano (anche) brutte persone

Se non ve ne foste resi conto, nell’internet girano Brutte Persone(TM) che cercano di arrubbarti il vil denaro. Tra queste troviamo Rechel, studentessa universitaria di 25 anni eccitata per le vacanze di primavera imminenti e che mi ha aggiunto ai contatti di skype.

Beh, talmente era talmente eccitata che voleva regalarmi un buono per vederla biotta su un sito di cam. In cambio voleva la recensione positiva.

Ah, e la carta di credito, giusto per verificare che io abbia piú di 18 anni.

Che affarone!

Ho paura di cosa potrebbe fare un adolescente un po’ mona con il portafoglio del papi a portata di mando. Peró sarebbe interessante avere una prepagata vuota per vedere che succede! 😀

Disclaimer: ovviamente avevo annusato il raggiro sin da subito, le (anzi molto probabilmente gli) ho dato corda per vedere dove sarebbe andata a parare.

skype-rechel