La bicicletta impermanente

C’é una bicicletta verde, molto bella, un po’ vecchiotta ma sempre tenuta meticolosamente bene. L’avevamo vinta con i punti dell’acqua Panna, credo 15 anni fa o giú di li, mi ricordo ancora il muro zeppo di casse di acqua Panna in garage per recuperare gli ultimi bollini! 😀

Fatto sta che ogni tanto questa bicicletta la si lascia davanti alla porta d’ingresso, comunque dentro il cancello, ma fuori.

Ieri mio fratello pensa bene di andare in centro in bicicletta e fa per prendere la bicicletta.

Papi, hai spostato la bicicletta?

Panico generale e totale!

La bicicletta é sparita.

Ci sono entrati in casa.

Questa storia mi ha fatto riflettere. Prima di tutto mi prenderó una telecamera IP, perché la cosa mi ha un po’ messo d’ansia. Devo solo capire dove far passare l’alimentazione.

Ma la cosa piú interessante é che non mi é interessato un cazzo della bicicletta!

La bicicletta é impermanente!

Abbiamo un sacco di bicilette vecchie in garage, una l’abbiamo regalata un paio di mesi fa, altre avevamo intenzione di darle via, beh, quella no, peró avremmo dovuto dare via le altre prima.

Per varie vicissitudini uella bella bicicletta bella, verde, sarebbe andata a sommarsi alle altre polveri che giacciono li inutilizzate.

La bicicletta verde, bella, un po’ vecchiotta ma ben tenuta, avrebbe esaurito la sua funzione.

Questo si rispecchia un po’ nelle seghe mentali che ho in testa da un po’ (tnx mgpf): tutto é impermanente. Termine contrario permanenza.

Oggi c’é, domani non c’é, inutile attaccarsi alle cose, alle persone, alle cazzate. É molto meglio godersi alla grande quello che abbiamo adesso!

La bicicletta verde, bella etc etc etc impermanente ha fatto il suo corso, ha servito con molto onore la famiglia Lorenzi per tanti anni; si é bucata piú volte la ruota, si sono stortati i raggi, li abbiamo sistemati, ci abbiamo passato l’olio sulla catena, l’abbiamo lucidata e ha avuto la sua utilitá. Ormai é andata proprio quando (forse l’aveva capito lei stessa) non serviva piú!

E tu, che sei entrato nella notte a prendercela, mi raccomando, goditela quanto ce la siamo goduta noi! Sono sicuro che ora servirá piú a te che a noi.
Trattala bene, é una vecchia gloria, mettile l’olio sulla catena e tienila pulita che non si sporchi. Non essere troppo duro con i cambi e sii gentile.

Addio bella bicicletta verde un po’ vecchiotta tenuta bene e impermanente.